Dott. Franco Scurti Specialista in Ginecologia ed Ostetricia, Perfezionato in Senologia – Università di Palermo.
Dott.ssa Maria Lo Piparo Master in Chirurgia Estetica Morfodinamica – Università di Milano
Diplomata alla Scuola Internazionale di Medicina * * Estetica Fatebenefratelli – Roma

Si occupano di:

* Ecografia del pannicolo adiposo
* Pap Test
* Ecografia Pelvica(Transaddominale-Transvaginale)
* Ecografia Delle Mammelle
* Dietetica e nutrizione

Eseguono anche trattamenti estetici quali:

* Trattamento della cellulite e della PEFS- mesoterapia
* Trattamento di ringiovanimento del viso
* Filler
* Botulino
* Peelings
* Biorivitalizzazione
* Carbossiterapia
* Criolipolisi
* Smoothshapes
* Cavitazione
* Elettrostimolazione
* Radiofrequenza

Q SmoothShapes

SmoothShapes è il sistema laser per la cura efficace della cellulite e il rimodellamento del corpo in modo non invasivo. Agisce sulle cause della cellulite utilizzando il manipolo Photomology che combina laser a diodi 915 nm, luce pulsata 650 nm e massaggio meccanico (vacuum e massaggio). Il trattamento con SmoothShapes può essere effettuato su tutti i fototipi e durante tutto l’anno e garantisce risultati duraturi, è indolore e non presenta aspetti negativi post-trattamento.

La cavitazione medica La cavitazione medica è un trattamento non chirurgico e non invasivo, finalizzato a ridurre lo spessore delle adiposità localizzate attraverso l’utilizzo di ultrasuoni a bassa frequenza, che vengono convogliati all’interno della massa grassa sottocutanea, e inducono fenomeni termici, meccanici e di “cavitazione”. L’effetto termico aumenta la microcircolazione e il volume delle cellule adipose mentre gli effetti meccanico e di cavitazione provocano la formazione di microbolle all’interno degli adipociti che, implodendo, distruggono la membrana cellulare e favoriscono la fuoriuscita degli acidi grassi, poi eliminati dal corpo naturalmente attraverso urina e sudore. Controindicazioni: malattie cardiovascolari, epatiche o renali, gravidanza, per i pazienti con pacemaker o protesi.
Il trattamento con SmoothShapes è un trattamento adatto non solo alle donne ma anche agli uomini.

Il trattamento di SmoothShapes è consigliato per:

- contrastare l’inestetismo dei primi stadi

- rassodare e compattare la pelle a buccia d’arancia

- correggere la pelle cadente e la lassità cutanea su ventre, glutei,
cosce, polpacci

- rimodellare gli accumuli adiposi di media entità su addome,
girovita, cosce, polpacci

- quale complemento post operatorio per i migliori risultati della
cavitazione

Q Carbossiterapia

La carbossiterapia : Utilizza la CO2 a scopo terapeutico, per combattere problemi circolatori e gli inestetismi cutanei, aumentando l'ossigenazione e favorendo l'apertura dei capillari schiacciati dal grasso e dalla ritenzione idrica. Agisce sul grasso con azione lipolitica meccanica, data dall’ immissione del flusso gassoso, e chimica con un effetto lipolitico indiretto, poiché aumentando la quantità di ossigeno a disposizione dei tessuti, riattiva il metabolismo cellulare. Agisce sulla cute, migliorando il microcircolo e l’ ossigenazione dei tessuti, sui fibroblasti, le cellule responsabili della produzione di fibre elastiche, collagene e acido ialuronico. La pelle apparirà più luminosa,tonica e compatta.

Q L'acido Ialuronico

Un naturale componente dei nostri tessuti, viene usato come filler per aumentare di volume degli zigomi, riempire i solchi e le rughe, o definire i contorni delle zone che vogliamo valorizzare, come le labbra, che ricoprono un ruolo fondamentale nell’estetica del viso, sia nell’uomo che nella donna.

Il trattamento con filler è ambulatoriale, non prevede anestesia, è possibile una piccola analgesia locale attraverso una crema anestetica e l’applicazione di freddo. Permette anche la correzione delle antiestetiche rughe sottoforma di linee verticali che circondano le labbra (comunemente detto “codice a barre”). Il peeling chimico Un trattamento che stimola la rigenerazione cellulare (turnover) andando così ad eliminare ed esfoliare le cellule morte dello strato corneo. In questo modo, avviene un ricambio cellulare, che anche in natura si verifica sul derma.Viene’utilizzata una sostanza chimica che, una volta stesa sulla cute da trattare, agisce come un vero e proprio esfoliante, favorendo la rimozione degli strati di pelle più in superficie e morta. Infine il peeling crea un’infiammazione che è in grado di attivare la la produzione di collagene ed elastina, sostanze fondamentali per ottenere un effetto rivitalizzante e di ringiovanimento della pelle mediante la stimolazione dei fibroblasti con conseguente formazione di collagene autologo.

I più comuni campi di impiego sono: cheratosi e invecchiamento cutaneo, cicatrici da acne, smagliature, discromie, acne, dermatite seborroica.

Q Tossina Botulinica

La tossina botulinica è indicata per il trattamento delle rughe da espressione (dinamiche) della parte superiore del volto (fronte e regione perioculare): viene iniettata in piccolissime dosi nelle regioni interessate con un ago sottilissimo, è indolore, non lascia segni. Il risultato estetico nelle regioni trattate è talmente soddisfacente che la tossina botulinica in questi ultimi anni ha praticamente sostituito l'intervento chirurgico di lifting della fronte.

Q Ringiovanimento cutaneo

Le cause dell’invecchiamento sono il passare del tempo (cronoaging) e l’azione dei raggi solari (fotoaging). La cute perde tono, elasticità, diventa a volte più spessa, a volte più sottile e fragile, può presentare discromie, cheratosi, displasie e accentuazione abnorme delle rughe, specie nelle zone fotoesposte. La visita di medicina estetica valuta con un esame accurato il tipo e il grado di aging, e al termine vengono consigliati i trattamenti adeguati , allo scopo di attenuare i segni come le rughe, le discromie cutanee (macchie), la riduzione dei volumi (zigomi, labbra) restituendo l'armonia del volto e del corpo attraverso metodiche semplici ma efficaci vanno da una semplice cosmetologia mirata ad interventi più sofisticati , tipo peeling, biorivitalizzazione, filler, tossina botulinica, mesoterapia, etc…

Q Carbossiterapia

Con la Carbossiterapia possono essere trattati i seguenti inestetismi/patologie:

• Medicina estetica: cellulite, cicatrici, adiposità localizzate, ringiovanimento vulvare, biostimolazione viso/corpo

• Angiologia: pazienti arteriopatici, stasi del microcircolo ricanalizzando dei capillari con funzionalità ridotta

• Dermatologia: aumento attività metaboliche tessuti (nutrizionale e di elasticità)

• Ortopedia: patologie artoreumatiche croniche e flogistiche, periartriti, terapia del dolore

• Chirurgia: post liposuzioni

• Medicina Sportiva: aumento microcircolazione, rapido recupero dei muscoli

La carbossiterapia è una metodica nata in Francia e che consiste nell’utilizzare l’anidride carbonica a scopo terapeutico per la cura di diversi inestetismi tra cui le arteriopatie.

Si caratterizza per la somministrazione sottocutanea o percutanea di anidride carbonica a particolari condizioni di pressione. L’anidride carbonica, profusa a livello dei capillari del mesoderma, diffonde all’interno del circolo sanguigno e successivamente viene espulsa con la respirazione.

Del resto, l’anidride carbonica non è una molecola estranea al nostro organismo, anzi rappresenta il prodotto di scarto delle attività metaboliche della cellula e viene “scambiata” con l’ossigeno durante la respirazione.

Quando si parla di carbossiterapia ci si chiede, in buona sostanza, quali sono i costi da affrontare, dopo quanto tempo si possono apprezzare i risultati e, soprattutto, a quali rischi e controindicazioni ci si espone se si decide di sottoporsi ad un trattamento così complesso che può riguardare il viso o altre parti del corpo molto sensibili.

Nata per curare le arteriopatie, infatti, la carbossiterapia si è specializzata in altri ambiti ed oggi viene usata per curare smagliature, rughe, cicatrici, cellulite e gonfiori localizzati.

Q Criolipolisi

La nuova tecnologia di Criolipolisi utilizza un metodo non invasivo per ridurre il grasso in modo delicato ed efficace in aree specifiche del corpo, dando risultati naturali alle aree trattate.Un manipolo computerizzato realizza un raffreddamento controllato sull'area target innescando un processo di rimozione naturale delle cellule di grasso, riducendo progressivamente lo spessore dello strato adiposo.

La tecnologia Criolipolisi sfrutta la diversa sensibilità delle cellule adipose al freddo rispetto alle altre cellule del corpo. Esposte a una lunga e controllata bassa temperatura le cellule e gli ammassi del grasso vengono distrutti, senza intaccare i tessuti circostanti (pelle, vasi sanguigni, nervi, muscoli, ecc.). Nel corso dei tre mesi post-intervento, le cellule svaniscono per apoptosi indotta dallo stress termico e senza pericolo di fibrosi del tessuto. Il grasso “sciolto” dal trattamento viene utilizzato e/o eliminato dall’organismo.

Come funziona?

Un nuovissimo software controlla in continuo la temperatura di erogazione sul manipolo. Nei primi 5 minuti il paziente avverte un riscaldamento della zona, che gradualmente viene raffreddata a +5°C, -5°C, -10°C, in base al programma impostato dall’medico.

L’esperienza clinica riporta: nessun farmaco per il dolore, nessuna ferita invasiva. Durante il trattamento il paziente può riscontrare un leggero fastidio causato dalla aspirazione di tessuto da parte del manipolo, ma che svanisce gradualmente con il raffreddamento

RISULTATI DELLA CRIOLIPOLISI

In media per ogni trattamento di Criolipolisi, si ha una riduzione del 22% di grasso nella zona trattata. E’ possibile ottenere miglioramenti aggiuntivi con successivi trattamenti. Molti pazienti sono contenti già con un unico trattamento che soddisfa pienamente l’obbiettivo che si erano prefissati.

Paziente e medico scelgono l’area da trattare, il dispositivo viene posizionato e l’applicatore porta l’area interessata tra i due pannelli raffreddanti. La sensazione è quella di una decisa aspirazione ; così facendo si garantisce l’ottimale raffreddamento dei tessuti.

Non appena il manipolo inizia a lavorare, nei primi minuti, si avvertirà una sensazione di freddo accompagnato da pressione. Questa sensazione svanisce presto.

Il trattamento è molto confortevole, dato che per tutta la durata del trattamento sarete seduti o sdraiati in completo relax. Molte persone trascorrono questo tempo leggendo, lavorando sui loro computer portatili, o addirittura facendo un pisolino. Il medico valuterà la lunghezza della procedura in base alla persona ,al volume della zona adiposa da ridurre e l’eventuale associazione di altre terapie per ottenere risultati più rapidi ed efficaci.

Q Radiofrequenza

La radiofrequenza viso è una tecnica di medicina estetica indolore e non invasiva molto efficace per contrastare i segni del tempo, l'invecchiamento e le rughe del viso, collo, decoltè e addome.

La tecnica è detta anche lifting senza bisturi, proprio perché gli effetti e i risultati che si possono ottenere con un certo numero di sedute, sono molto soddisfacenti sia in termini di tonicità che di ringiovanimento cutaneo.

La Radiofrequenza come funziona? Il funzionamento è piuttosto semplice e si basa sul riscaldamento dell’ipoderma – lo strato meno superficiale della pelle – attraverso un apparecchio che produce un’onda elettromagnetica a bassa frequenza in grado di trasformarsi in calore ad una intensità controllata e costante: tale onda si trasmette dagli strati più superficiali ad una temperatura di 30-35 gradi propagandosi in quelli più profondi secondo un “gradiente inverso”, ovvero aumentando a mano a mano che si scende in profondità fino a giungere a 55-60 gradi nell’ipoderma. L’aumento della temperatura comporta da un lato una maggiore irrorazione dei vasi sanguigni con un effetto drenante sul grasso accumulatosi nel derma e un immediata nuova “tensione” delle fibre, con un effetto di contrazione e distensione che ne rimette in moto l’elasticità originaria, oltre a “costringere” i tessuti alla produzione di nuovo collagene in sostituzione di quello vecchio e deteriorato.

L’effetto, dunque, è quello di un vero e proprio lifting “incruento” e che agisce su fattori naturali come le reazioni chimiche proprie delle proteine che costituiscono la pelle e che permettono quindi di ottenere in tempi brevi di rimuovere i danni, tonificare la pelle e ridonarle elasticità e lucentezza.

Su quali parti del corpo si usa la radiofrequenza? Le parti del corpo su cui si può impiegare la radiofrequenza estetica con ottimi risultati sono:

Radiofrequenza viso, collo e decoltè: risultati

• Effetto lifting

• Pelle più compatta, tirata e rimpolpata;

• Distensione di rughe nella zone del contorno occhi, zampe di
gallina, rughe labiali e intorno al naso e fronte;

• Ringiovanimento con miglioramento del rilassamento cutaneo.

Radiofrequenza Corpo:

• Tonificazione generale;

• Rassodamento addome, glutei, pancia, gambe, interno coscia, e
braccia nella parte tra il gomito e l'ascella.

• Schiarimento smagliature bianche e rosse;

• Rimodellamento snellente e dimagrante

Radiofrequenza estetica Mani

• Rassodamento della pelle;

• Migliora l'assottigliamento delle cute.

La Radiofrequenza Medica è una tecnologia non invasiva, senza ablazione cutanea,che non necessita la somministrazione di farmaci o l’utilizzo di fili: agisce in profondità sulla pelle, attraverso onde elettromagnetiche ad alta frequenza che producono calore, stimolando l’attività dei nostri fibroblasti nel produrre nuovo collagene.

Le fibre del collagene, col calore delle onde magnetiche, si contraggono dando una piacevole sensazione di maggiore tonicità e rassodamento dell’area trattata.

L’effetto è un appianamento delle rughe, una miglior tonicità del volto, e un‘azione lifting dell’area trattata. Si parla quindi di un lifting non chirurgico. La radiofrequenza medica interviene sugli inestetismi dell’area malare (zigomo ridotto di volume e cadente), del contorno degli occhi, delle rughe frontali, del margine mandibolare, delle rughe labiali, di quelle del collo, sulle mani ed anche migliorando e riducendo le dimensioni delle smagliature corporee e gli esiti di acne del volto. E’ un trattamento innocuo, indolore: il paziente avverte un benefico calore e rossore che scompare in pochi minuti post applicazione. Le piccole rughe sono così eliminate, quelle più profonde si attenuano notevolmente.

Sempre più spesso la RFM viene utilizzata in relazione di qualche serata od avvenimento mondano importante proprio per il ringiovanimento, il miglioramento immediato a cui si presta la cute, che appare più tonificata e turgida nell’immediato, dopo pochi minuti dall’applicazione

La produzione massima di collagene si ha nei 3-4 mesi successivi.

Si può fare tutto l’anno.

La durata del trattamento per una zona è all’incirca di 20 - 30 minuti, e già dalla terza seduta si possono vedere i primi risultati.

Q Cavitazione

La seduta di cavitazione medica prevede un iniziale colloquio mirato ad identificare l’area da trattare e la compatibilità del trattamento con il o la paziente. Saranno necessarie inoltre delle analisi del sangue mirate a verificare i livelli di colesterolo e la funzionalità epatica e renale.

Prima di effettuare una seduta di cavitazione si procede a misurare col metro la circonferenza della zona da trattare, successivamente a fotografare, previo consenso del o della paziente, le relative zone. Ciò permetterà di verificare i progressi ottenuti nell’arco delle sedute.

La seduta dura in media 30 minuti, viene cosparso un gel come quello utilizzato per gli elettrocardiogrammi sulla zona da trattare per permettere una migliore conduttività degli ultrasuoni.

Il passaggio del manipolo sulla superficie cutanea dell’area trattata verrà avvertito dal o dalla paziente come un massaggio, la sensazione avvertita sarà un formicolio che in certi casi può diventare leggermente fastidioso in termini di calore se si persiste per troppo tempo solo su un’area.

La comunicazione continua della/del paziente delle varie sensazioni percepite durante la seduta al Medico che effettua il trattamento è molto utile perché permette di non insistere troppo su un’area ma di spostarsi uniformemente in modo da ottenere una risultato finale omogeneo. Inoltre il calore sentito dal/dalla paziente durante la seduta di cavitazione aiuta a prevenire eventuali effetti collaterali e permette di calibrare la potenza più adatta in base all’entità dell’adiposità localizzata.

E’ molto importante quindi che il/la paziente si idrati molto nei 2 o 3 giorni precedenti al trattamento in modo che le aree da trattare siano ricche di liquidi interstiziali: maggiore è il contenuto di liquidi e tanto migliore sarà l’effetto della cavitazione medica, infatti si sprigioneranno dai liquidi interstiziali un maggior contenuto di micro bolle cavitazionali, con una maggiore eliminazione dei grassi.

Nei casi di pazienti che non siano riusciti ad idratarsi abbastanza nei giorni precedenti al trattamento, è possibile iniettare con un piccolissimo ago, nel tessuto sottocutaneo da trattare, della soluzione fisiologica sterile. Dopo aver iniettato la soluzione fisiologica basterà attendere qualche minuto e massaggiare la zona prima di iniziare la cavitazione medica.

L’iniezione di anestetici locali contemporaneamente all’iniezione di soluzione fisiologica, a mio avviso, non è consigliabile perché impedisce al o alla paziente di sentire sensazioni sopportabili e utili, come già detto, a capire se si sta insistendo troppo sull’area da trattare.

Al termine della seduta il paziente potrà rivestirsi e riprendere immediatamente le proprie attività domestiche o lavorative. Nei due giorni successivi è raccomandabile bere molta acqua e mantenere una dieta equilibrata.

Effettuando almeno uno o due massaggi drenanti con SmoothShapes®, tra due sedute di cavitazione medica, è possibile ottenere risultati ancora più rapidi e ottimali.

In genere si consigliano tra le 5 e le 10 sedute di cavitazione, ma ciò è chiaramente molto variabile da paziente a paziente, in funzione dell’area da trattare.

Il trattamento che effettuo permette di RIDURRE in modo PROGRESSIVAMENTE DEFINITIVO le adiposità localizzate e gli inestetismi della cellulite.

La raccomandazione è sempre quella di rivolgersi a personale medico competente e possibilmente a specialisti del settore.

Durata della seduta: Durata minima:20 minuti. Durata massima: 30 minuti.

Q Elettrostimolazione

L’elettrostimolazione è, una metodologia non invasiva: grazie all’emissione di impulsi stimola i muscoli provocandone la contrazione e il successivo rilassamento. In pratica, attivandoli esattamente come li attiverebbero le contrazioni volontarie. Questo è il principio generale su cui si basano gli elettrostimolatori muscolari. Il risultato è che, i muscoli che con il passare del tempo si sono infiacchiti, con un visibile ed antiestetico effetto di rilassatezza, tendono a tornare più tonici, si riposizionano si ricapillarizzano. Ne beneficia in positivo tutto il tessuto , che assume quindi, in maniera naturale, un aspetto più giovane. Nessun genere di pericolo o di fastidio, il trattamento avviene con microcorrenti a bassa frequenza, che non provocano nient’altro che una piacevole sensazione di formicolio. Come effetto secondario, viene stimolata la creazione di nuovo collagene, e quindi, oltre che sul tono muscolare dei muscoli , si ottiene un buon risultato sul tessuto adiacente e sulle rughe. Le regioni trattate tendono a rispondere meglio e viene esaltato il risultato del altri trattamenti .

Quanto alle controindicazioni, sono minime o nulle. Tuttavia, trattandosi di una tecnica di elettrostimolazione, deve essere evitata da alcune categorie di persone: diabetici, donne incinta, epilettici, ipertesi e portatori di pacemaker, così come soggetti con problemi neurologici o danni muscolari.

Q Tossina Botulinica

Per migliorare sapientemente le rughe d'espressione, e sfruttare la bilancia muscolare del sistema mimico del volto per ridare luminosità al viso

Q Filler con acido Ialuronico

L'acido ialuronico è un naturale componente dei nostri tessuti, e per questo è possibile usarlo per aumentare di volume, o definire i contorni delle zone che vogliamo valorizzare

Q Biorivitalizzazione

La pelle conl'avanzare dell'età si ossida e perde parte della sua propulsione vitale. Con l'iniezione di sostanze frutto dei progressi scientifici in campo biologico è possibile donarle nuova linfa

Q Dietologia

Dimagrire non è un percorso fai da te, ma richiede un corretto bilancio fra entrate e uscite. Farsi guidare da un medico è meglio

Q Mesoterapia

Una tecnica ricca di vantaggi, applicabile in diversi campi dopo un corretto inquadramento clinico. Permette di ridurre gli effetti collaterali e di potenziare l'efficacia di molti farmaci.

Q Peeling

Eliminare lo strato più superficiale della nostra pelle (quello più vecchio) per rigenerarla dallo strato più profondo. Questa procedura permette di ottenere una qualità della pelle migliore, che risplende di giovinezza.

Vota e lascia una recensione

Il tuo voto

angry
crying
sleeping
smily
cool
Scegli

Your review is recommended to be at least 140 characters long

Mostra orari completi
  • Lunedì08:30 AM - 12:30 PM
  • Martedì03:30 PM - 07:30 PM
  • Mercoledì08:30 AM - 12:30 PM
  • Giovedì03:30 PM - 07:30 PM
  • Venerdì08:30 AM - 02:30 PM
building Questa azienda è tua? RICHIEDI ORA! RICHIEDI ORA!

Richiedi questa scheda